/Il Roma Club Testaccio è tornato a far parte dell’A.I.R.C

Il Roma Club Testaccio è tornato a far parte dell’A.I.R.C

Testaccio è da sempre la parte storica del tifo giallorosso. Il cuore di un quartiere che batte per la sua squadra. Quella dei due colori de Roma nostra, che rappresentano la città eterna in tutte le sue forme e la sua maestosità. Quando si parla della Roma, vivo è per tutti, sia per gli storici che per i tifosi più giovani la memoria di Campo Testaccio, luogo in cui la Roma ha onorato la sua gente, proprio come dice la canzone “Campo Testaccio” del maestro Vittorio Lombardi, presente anche lui alla festa organizzata per i 50 anni del Club.

In settimana il Roma Club Testaccio attraverso la le figure del nuovo presidente Leonardo Starace, del vice presidente Emanuele Mariani e dei consiglieri Maurizio Rosi, Stefano Madaloni, Nicola Di Giacomo è tornato a far parte dell’Associazione Italiana Roma Club tra l’entusiasmo del presidente Francesco Lotito: “È un motivo di grande soddisfazione per noi che il Roma Club Testaccio, sia tornato con l’AIRC. È uno dei due Club storici, insieme al 12 giallorosso nati addirittura prima della nostra associazione. Ha festeggiato i 50 anni di attività e lo ha fatto con una festa maestosa. Facciamo i complimenti al presidente e a chi gli ha dato una mano perché hanno realizzato qualcosa di inimmaginabile coinvolgendo tantissima gente. Abbiamo avuto il doppio piacere di consegnare una bellissima targa e soprattutto il nuovo striscione del Roma Club Testaccio realizzato e presentato proprio in occasione di questa splendida festa”.

La piazza, ripartendo proprio dalle parole del presidente dell’Airc, era stracolma e colorata di giallorosso. Alla serata non è mancato niente, addirittura ci sono stati anche i fuochi di artificio; hanno partecipato tante bandiere storiche della Roma del passato che sono venute in rappresentanza delle squadre di questi anni, presentate da Max Leggeri, da Peccenini a Nela, da Giannini ad Aldair, da Oddi a Chierico a Tovalieri, da Cappioli a Di Biagio, da Candela fino a Morgan De Sanctis, arrivato sul finale della serata insieme al Ceo della Roma Fienga.

È stata una serata durata più di tre ore con tante sorprese, particolarmente apprezzata la performance canora dell’artista Lavinia Fiorani. Bella ed emozionante, quella che ha toccato il ricordo di Sergio Rosi presidente storico del club scomparso poco meno di un anno fa. Significativo anche il ricordo di Riccardo Felloni, uno dei fondatori del club “il club è nato in maniera naturale e ricordo con tantissimo piacere i festeggiamenti spontanei della gente per lo Scudetto del 1982/83”
C’è stata anche una presentazione di maglie storiche, portate per l’occasione da alcuni collezionisti.

La serata è finita con canti e cori…
“Campo Testaccio c’hai tanta gloria… nessuna squadra ce passerà… ogni partita è una vittoria…”
Forza Roma!!!